“Gli uni degli altri” (Romani 12,3-13)

Signore, tu mi hai afferrato, e io non potevo resisterti. Ho camminato tanto, ma tu mi ha inseguito.
Ho preso delle strade più lunghe, ma tu l’hai scoperto. Nuovamente tu mi hai incontrato. Io mi sono opposto. Tu hai vinto (Michel Quoist)

– Siamo tutti diversi ma parte di unico corpo, qual è il nostro carisma? In che modo possiamo metterlo al servizio degli altri?

– In quali situazioni ti sei sentito in comunione con le persone intorno a te? In quali ti sei sentito escluso?

– Il nostro corpo non è un caso. Dio l’ha creato per farvi abitare la sua grazia. E tu quale rapporto hai con il tuo corpo?

.

IL TESTO> “Gli uni degli altri” (Romani 12,3-13), testo della Lectio di preghiera del gruppo Kairos realizzata da Matteo, Gino Iacopo, Sabino e Innocenzo. Tenuta il 12 giugno 2014 (file pdf)

Annunci