Voci e immagini dalla Veglia per le vittime dell’omofobia di Firenze (15 maggio 2014)

Questo slideshow richiede JavaScript.

C’era la Chiesa piena, volti nuovi e volti ormai familiari. Grazie a chi è stato presente all’organizzazione.
Grazie per il suo supporto di idee e di tecnologia. Grazie per le sue riflessioni. Grazie a kairòs che ha “inventato” queste veglie.
Grazie a Dio, e a tutte le chiese cristiane presenti alla Madonna della Tosse. Con il pensiero sono a Pistoia, alla veglia che faranno in una parrocchia.
E’ sempre un dono grande il poter offrire un servizio. E soprattutto è sempre un piacere!

Anna Maria

 

Sono tre anni che partecipo a questo importante evento e ogni anno rivivo le stesse emozioni: commozione per le vittime; speranza per una realtà migliore; meraviglia per la partecipazione e la solidarietà da parte di don Giacomo e la sua parrocchia della Madonna della Tosse, don Andrea, la pastora battista Anna Maffei e altri rappresentanti di gruppi sia laici che religiosi.
Grazie di nuovo ai Kairossini, sia presenti che non…. e a chi ha collaborato. Sono grato a Dio perché mi ha permesso di conoscervi e di camminare insieme a voi…

Gino

 

Carissimi, volevo unirmi anch’io alla gioia per aver potuto condividere con tutti voi un momento di riflessione come quello di giovedì sera.
Come ulteriore testimonianza allego l’articolo della Nazione di giovedì 15 con il trafiletto in cronaca locale che annuncia la veglia. La scansione non è perfetta ma rende l’idea.
Dopo l’attenzione riservataci da Toscana Oggi è un segno tangibile che il percorso fatto si sta rendendo palese nella “Città di Dio e in quella degli Uomini”.
Se poi volessimo aggiungere una nota diciamo così di costume familiare condivido con voi il commento di mio padre che è significativo; quando sono arrivato a Firenze giovedì mattina la prima cosa che mi ha detto è stata ” … siete anche sul giornale…” , che per uno come lui è come dire allora quello che fate è veramente importante.
Ringraziamo ancora il Signore per la veglia; è’ proprio un dono di Dio avervi incontrato!

Filippo