Vegliamo insieme in Parrocchia per fare memoria della violenza dell’omofobia

Articolo tratto da Toscana Oggi, Settimanale d’informazione delle Diocesi toscane, del 4 maggio 2014, pag. 6

A Firenze, otto anni fa, un gruppo di cristiani si è ritrovato a pregare per chi non si accetta, per chi è perseguitato dalle leggi del suo paese, per chi non riesce ad amarsi così come Dio lo ha creato. In questi anni quella preghiera si è diffusa, ha attraversato l’Italia e continua ogni Maggio a risuonare in una chiesa, anche al di là dei confini nazionali.
In tantissime città italiane e straniere anche quest’anno gruppi di cristiani omosessuali organizzano una veglia di preghiera in memoria delle vittime dell’omofobia: pregare per accogliere, per incontrarsi, per conoscersi e per superare difficoltà e diffidenze.

A Firenze la veglia sarà il 15 Maggio, alle ore 21, alla parrocchia della Madonna della Tosse (Largo Zoli 1, zona Parterre): sarà una veglia ecumenica, numerose chiese cristiane aderiscono all’iniziativa. Il gruppo Kairos, come sempre ha fatto in questi anni, invita tutti a pregare insieme: il versetto che guiderà la veglia è : “Accoglietevi gli uni gli altri come Cristo ha accolto voi” (Rm 15,7).

Advertisements