Caro Direttore di ToscanaOggi parliamo di omosessualità partendo dalle persone

01Carissimo direttore di Toscana Oggi (Ndr è il giornale della Conferenza Episcopale Toscana), le scriviamo come kairòs, gruppo di cristiani omosessuali di Firenze. Siamo attivi da più di dieci anni nella diocesi fiorentina e in tutta la Toscana: siamo giovani, adulti, uomini e donne, persone in cerca di Dio, cariche di domande e di speranza. Kairòs è un gruppo di preghiera, di informazione e di relazione.
Siamo Chiesa, anche se talvolta la chiesa ufficiale non ci vuole, ci tiene lontani o, forse ancora peggio, fa finta di non vederci. Le scriviamo a proposito del dibattito sulla legge contro l’omofobia che è stato ospitato più volte sul suo settimanale, sia nella sua versione cartacea che web: tante parole, tanti discorsi… Ma la cosa migliore non sarebbe ascoltare chi vive in prima persona queste situazioni?
Dio ci ha creati così e abbiamo imparato ad amarci, anche se molti di noi hanno fatto esperienza di discriminazione, di violenza, di isolamento.. Non crede che lo Stato debba dare una risposta anche a questo disagio e promuovere il pieno sviluppo di ogni persona?
Alcune lettere che avete recentemente pubblicato mettono addirittura in dubbio la naturalezza del nostro modo di amare, mentre noi sappiamo che non è possibile cambiare la propria affettività, si può solo scegliere come viverla. Questo trova conferma anche nelle ricerche fatte dai più alti organismi mondiali della salute come l’APA (Associazione Psicologi Americani), l’organizzazione mondiale della sanità, nonché l’Ordine degli psicologi Italiani.
Perciò ci sentiamo offesi dal fatto che in un giornale come il suo venga dato spazio a certe lettere in cui si parla di “terapie riparative” e di “guarigione dall’omosessualità”.

Ha presente quanta sofferenza c’è dietro quei metodi cosiddetti “riparativi”? Alcuni ragazzi del nostro gruppo hanno vissuto l’esperienza di queste cosiddette “terapie” e, ahimè, ne portano ancora i segni.
Non solo quelle terapie sono inefficaci, ma sono drammatiche per chi le subisce, e definite NOCIVE dagli ordini degli psicologi di tutto il mondo!

Ci fermiamo qui, perdoni il tono di questa lettera, comunque ci auguriamo che voglia approfondire la conoscenza con il nostro gruppo. Un saluto e, speriamo, a presto!

.
Il gruppo Kairòs, cristiani omosessuali di Firenze

Sito Web: https://kairosfirenze.wordpress.com/
Email: kairosfirenze@yahoo.it

Annunci