Con Kairos a Firenze il 22 Marzo incontro con suor Gramick, l’8 Aprile lectio pubblica con Alberto Maggi

88-7016-746-hiresb

Nel 1971 negli Stati Uniti suor Jeannine Gramick conobbe un uomo gay che le chiese: "Sorella, cosa sta facendo la Chiesa cattolica per i gay e le lesbiche?". Così si rese conto che la risposta era: "Molto poco".

Quello è stato il momento in cui suor Gramick ha cominciato a lavorare sulle problematiche delle persone lesbiche, gay, bisex e trans (LGBT) nella Chiesa cattolica e ha dedicato tutta la sua vita’aiuto e alla riconciliazione di gay e lesbiche con la Chiesa cattolica, un esperienza che ha anche raccontato, con padre Robert Nugent, nel libro Anime Gay. Gli omosessuali e la Chiesa cattolica (editori Riuniti, 2003).

"Faccio questo perché credo sia ciò che Dio mi sta chiamando a fare", ama ripetere suor Gramick che incontrerà a Firenze, martedì 22 Marzo 2011 alle ore 20.00, le donne e gli uomini del gruppo Kairos per confrontarsi con loro e rispondere alle loro domande. Un incontro unico da non perdere.

Ma non è finita.

.
Venerdì 8 aprile 2011
, in occasione del suo decennale, il gruppo Kairos, ha organizzato una lectio con il biblista Alberto Maggi.

Un incontro aperto a tutta la città di Firenze che in questi 10 anni ha accompagnato, incoraggiato e accolto il cammino del gruppo

Nella sua lectio Padre Maggi ripercorrerà alcuni dei temi già enunciati nel suo libro ‘Come leggere il vangelo senza perdere la fede’ (Cittadella, 20106) in cui  scriveva "Viene giustamente insegnato che i vangeli sono stati scritti per suscitare la fede in Gesù, l’Uomo-Dio, e, come scrive Paolo ai Romani: "la fede dipende dalla predicazione e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo" (Rm 10,17).
Eppure quanti si avvicinano ai vangeli lamentano che spesso la loro lettura non solo non suscita la fede, ma rischia di metterla in crisi. […]" ma "ci si può avvicinare ai vangeli attraverso una lettura che susciti la fede, e non che la  esiga perché siano accettati ciecamente episodi e messaggi apparentemente contrari alla ragione e al buon senso?".

Attraverso la riscoperta di alcune pagine bibliche Maggi proverà a dare una risposta a questa domanda.

L’incontro con Maggi avrà luogo a Firenze venerdì 8 aprile 2011, alle ore 20.50, nella Sala conferenze nella ex chiesa delle Leopoldine di piazza Tasso, 7 (all’inizio di via Camaldoli).

Tutti sono invitati. Vi aspettiamo.

.
Per approfondire
.

Suor Gramick: ‘l’uguaglianza è un valore cattolico’. L’esperienza delle parrocchie cattoliche per l’accoglienza dei cattolici omosessuali
Articolo di David Taffet tratto dal DallasVoice.com (Stati Uniti) del 12 Agosto 2010, liberamente tradotto da Claudio Abate per gionata.org
.

‘Non chiamate profano o impuro nessun uomo’ (At 10,28). Il Dio inedito
Riflessioni del biblista Alberto Maggi tratte da Adista Notizie n.5 del 29 Gennaio 2011, p.15