A Torino, Milano e Firenze il libro-inchiesta ‘Opus gay’ accende il dibattito, tra laici e credenti, su ‘Chiesa cattolica e l’omosessualità’

58925_corto

A Torino il 18 febbraio, a Milano il 19 FEBBRAIO e a Firenze il 5 Marzo 2011 le presentazioni del libro-inchiesta ‘Opus gay. La Chiesa cattolica e l’omosessualità’(ed. Newton Compton) della giornalista Ilaria Donatio saranno altrettanti momenti in cui sacerdoti e laici, associazioni cattoliche e laiche insieme ai gruppi di cristiani omosessuali italiani discuteranno pubblicamente su ‘Chiesa cattolica e l’omosessualità’ proprio partendo dalle tante testimonianze di gay e lesbiche cattolici e di sacerdoti e teologi attenti al tema, come Enrico Chiavacci e Giannino Piana, raccolte nelle 240 pagine di Opus gay.

Si parte venerdì 18 febbraio a Torino in un luogo simbolo, la Sala Officina 8 del Gruppo Abele, dove si confronteranno con la autrice di Opus gay don Ermis Segatti, responsabile della pastorale per l’Università e la cultura dell’Arcidiocesi di Torino ed i rappresentanti del Gruppo di cristiani omosessuali La Fenice e dell’associazione radicale Certi Diritti.

Milano invece ospiterà venerdì 19 Febbraio, nella libreria Claudiana di Via Sforza, una tavola rotonda a più voci su  «Opus Gay. La Chiesa cattolica e l’omosessualità» in cui si confronteranno MAURO CASTAGNARO – Giornalista ed esponente del movimento “Noi Siamo Chiesa”, i responsabili del Centro di Iniziativa Gay e dell’Associazione Certi Diritti di Milano ed un rappresentante dei cristiani omosessuali del gruppo evangelico de il Varco coordinati da GIANNI GERACI, portavoce del Gruppo di gay cristiani del Guado.

Ultima tappa Firenze dove, sabato 5 Marzo 2011, alle 18.00, gli uomini e le donne del Punto Pace Pax Christi di Firenze, del Gruppo Kairos, cristiani omosessuali di Firenze e l’associazione IREOS, in collaborazione con la Libreria Claudiana di Firenze, daranno vita nella sede di IREOS in via dei Serragli 3, ad una presentazione-dibattito sui temi del libro con l’autrice Ilaria Donatio e con Don Andrea Bigalli,  redattore della rivista “Testimonianze”.

Tre incontri in tre città diverse che, nel partendo dal libro-inchiesta Opus gay, cercheranno di rispondere alla domanda ‘se sta cambiando qualcosa nell’accoglienza delle persone omosessuali nella società e soprattutto all’interno della Chiesa cattolica?”

Perché, come ricorda Ilaria  Donatio, ‘La Chiesa, … , è tante cose insieme. Soprattutto, non è quell’edificio monolitico che leggendo i documenti ufficiali pare essere. Non conosco i tempi della sua “evoluzione”: speriamo non si misurino sull’eternità!  […]
Questo non vuol dire che la Chiesa cattolica non continui ad avanzare nella storia degli uomini. Il punto è un altro, secondo me: quanti “feriti” e quanti “morti” si lascerà lungo il percorso la Chiesa, prima di rifondare la propria morale e di tornare a mettersi in ascolto di tutti i suoi fedeli? Quanto tempo passerà prima che diventi quella ‘spiaggia dolcissima per tutti gli esclusi’ per cui don Tonino Bello ha speso tutta la propria vita?”.
.

Segnaliamo: Opus gay. Viaggio-inchiesta nella chiesa cattolica sull’omosessualità, tra i credenti a cui la gerarchia non sa più parlare

Advertisements