A Kairos, una due giorni per ripartire dalla Speranza (25-26 settembre 2010)

4632871979_7d5999f77c .

E se per un momento facessimo silenzio per ascoltare cosa alberga nel nostro cuore, prima di riprendere la nostra vita di ogni giorno dopo i fragori dell’estate?
Per questo le donne e gli uomini di Kairos, il gruppo di cristiani omosessuali di Firenze, ricominceranno il loro cammino con un ritiro-convivenza per ascoltarsi e ascoltare.

Per due giorni, dal pomeriggio di sabato 25 a Domenica 26 settembre 2010, pregheranno insieme, s’interrogheranno e  si confronteranno tra le mura accoglienti di un luogo di pace posto sulle colline fiorentine per interrogarsi su ciò che “è già iniziato, ma non ancora compiuto” nelle nostre vite di cristiani in ricerca.

E’ tempo di ripartire, è tempo di speranza perché, come scrive il teologo Jurgen Moltmann, la speranza cristiana è liberazione perché “tutto ciò che conta nella vita e nella morte è il nuovo inizio. Se un bambino cade, impara a rialzarsi.
I fallimenti e le delusioni non devono essere un problema. E importante alzarsi e riprovare. La fede cristiana è nella sua essenza fede nella risurrezione.

… «Ho questa fiducia», scrive Paolo ai Filippesi (1,6), «che colui che ha cominciato in voi un’opera buona, la condurrà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù». E nessuna morte potrà impedire a Dio di farlo”, cit. tratta da MOLTMANN JURGEN – MOLTMANN WENDEL Elizabeth, Passione per Dio, teologia a due voci, Claudiana 2005, p.76.

Quanto scaturirà dalla due giorni sarà la traccia con cui costruiremo insieme il cammino annuale del gruppo Kairos che sarà accompagnato, anche quest’anno, da tre nuovi coordinatori che saranno eletti al termine dell’incontro.

E’ tempo di ripartire insieme “perché due hanno un miglior compenso nella fatica. Infatti, se vengono a cadere, l’uno rialza l’altro”. (Qoèlet, 4 , 9-10)

Advertisements