Il 12 aprile 2010 a Kairos Lectio sull’amore e l’amare (Giovanni 21,15-19)

Firenze_4 Lunedì 12 aprile 2010 le donne e gli uomini di Kairos, il gruppo di cristiani omosessuali di Firenze, riprendono il cammino sulle parole della Bibbia affrontando il brano conosciutissimo di Giovanni 21,15-19.

In questo passo evangelico, che si svolge sulle rive del lago di Tiberiade, Gesù riappare agli apostoli che, dopo la delusione della sua morte in croce, erano tornati al loro mestiere di pescatori.
Condivide con loro un pranzo a base di pesci ed è proprio qui che rivolge a Pietro una domanda con cui ci provoca ancora oggi.
Gesù chiede per due volte ‘mi ami’, usando il verbo ‘agapá?’ (=amore fino al dono completo della vita) e Pietro risponde due volte ‘ti amo’ col verbo ‘fileo’ (=amore come amicizia profonda).
Allora, la terza volta, anche Gesù abbassa momentaneamente il tiro, usando anche lui l’espressione un po’ riduttiva di Pietro, il verbo "fileo", come per volersi abbassare e raggiungere Pietro dentro il suo limite umano.

Ancora una volta il Vangelo ci racconta una storia in cui Dio cerca l’uomo, il quale risponde come può; parla di un cammino che si costruisce nell’accoglienza di chi risponde, anche se non come vorrebbe o dovrebbe.

Ancora una volte Gesù scende al nostro livello per starci vicino e ci ricorda che per lui nessuno è fuori dal progetto di Dio, diversamente da come invece amano ripetere, ieri come oggi, i "farisei" di turno.

Ne discuteremo insieme, scavando il testo con l’aiuto di don Gherardo, nell’incontro biblico che, come ogni secondo lunedì del mese, il gruppo Kairos organizza a Firenze, alle 21, nella cappella delle suore domenicane.

E tu che fai? Ti unisci a noi!