Il 21 dicembre 2009 a Kairos una Lectio Biblica sulla natività secondo Luca

nativita1
Tra qualche giorno è di nuovo Natale. Ma quale Natale? Per scoprirlo insieme lunedì 21 dicembre, alle ore 21, nell’ultimo incontro di lectio biblica del 2009 il gruppo Kairos si confronterà, con l’aiuto di Suor Fabrizia, sul brano del Vangelo secondo Luca (Lc 2, 1-14).

Lo stesso brano che la notte di Natale ricorderà, nelle nostre chiese assonnate e tirate a lucido che, duemila anni fa, una donna sconosciuta diede alla luce “il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo adagiò in una mangiatoia, perché per loro non c’era posto”.

Come non rimanere colpiti da quel “per loro non c’era posto”, ancora oggi un’affermazione terribilmente attuale per le tante, troppe persone per le quali ancora non c’è posto … nelle nostre comunità e nelle nostre chiese.

E ieri, come oggi, gli angeli che “volevano proclamare ai quattro venti che era nato il figlio di Dio”, nella notte oscura dell’umanità, non “troveranno svegli che solo alcuni pastori”, immagine biblica dell’uomo abbrutito, disprezzato ed emarginato, senza nessun diritto civile.

Proprio loro, i proscritti dalla società, non avrebbero mai immaginato che sarebbero stati i primi ad essere informati della nascita di un bambino che doveva cambiare il corso della storia.

Riascolteremo insieme quell’annuncio, ci stringeremo vicini e guardandoci negli occhi cercheremo di leggerlo alla luce della nostra vita, delle nostre speranze e del nostro essere uomini e donne, omosessuali e non, in cammino.