Don Andrea Bigalli: nella chiesa "sì all’accoglienza, no ai giudizi"

n1481109199_30129904_1446 Intervista tratta da La Repubblica – edizione di Firenze del 29 marzo 2009

.

«È triste dirlo, ma nella chiesa fiorentina c´è una vitalità di fondo, che fatica a trovare riferimenti nelle gerarchie.

A volte vorrei dire loro: ma di cosa avete paura? Di noi preti? Del mondo?
Quando mi dicono: "Per fortuna ci sono preti come te", non mi fa piacere: mi arrabbio».

Don Andrea Bigalli, 47 anni, parroco di S. Andrea in Percussina, prete impegnato, autore di saggi, cinefilo, non se lo nasconde: «Fare il prete, oggi, è lacerante.
Un continuo mediare fra persone concrete e istituzione, con spazi minimi di manovra. E un titolo sbagliato di giornale che in un attimo rovina tutto.

In realtà, il problema di chiunque, noi compresi, è lo choc della contemporaneità. La risposta al quale credo sia una sola: la reciprocità, guidata e mediata dal Vangelo.

Quelli che ci sembrano disorientati, e potenziali oppositori della Chiesa, spesso hanno solo bisogno di un approccio diverso da parte nostra».

Tradotto: invece di partire in quarta sui temi etici…

«…Recuperare la capacità di stare dentro un contesto, con un atteggiamento di accoglienza piuttosto che di giudizio. Possibile che si debba opporsi a un gay pride chiamando il prefetto, invece di incontrare i gay? Il Vangelo ci costringe a andare verso la realtà umana in quanto tale, qualunque essa sia».

E nei rapporti clero-gerarchie?

«Anche qui la via d´uscita è la reciprocità. Noi preti che riconosciamo il ministero assoluto del vescovo, il vescovo che si lascia aiutare da noi. Non convincere, aiutare.
Non si tratta tanto di trasformazioni dottrinali, o di ruoli. Ma di apertura. Di una Curia dove ogni prete si senta di casa, valorizzato perché dà voce al mondo. Il mondo dove, non dimentichiamolo, risuona la voce di Dio, come nella preghiera e nella Parola».

Advertisements

Un pensiero su “Don Andrea Bigalli: nella chiesa "sì all’accoglienza, no ai giudizi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...